Quale maestro per un figlio - Marziale versione latino La traduzione

Cui tradas, Lupe, filium magistro quaeris sollicitus diu rogasque.

Omnes grammaticosque rhetorasque deuites moneo: nihil sit illi cum libris Ciceronis aut Maronis;

famae Tutilium suae relinquat; si uersus facit, abdices poetam.

Artes discere uolt pecuniosas? Fac discat citharoedus aut choraules; si duri puer ingeni uidetur, praeconem facias uel architectum

Da lungo tempo, o Lupo, mi chiedi preoccupato e mi richiedi a quale maestro affidare il figlio.

Ti consiglio di evitare tutti i grammatici ed i retori: egli infatti non avrebe nulla con i libri di Ccerone e Marone;

lascia a tutti non la sua fama, si compone poesia, evita il poeta! Vuole imparare mestieri redditizi fa che impari di suonare la cedra o il flauto.

Se ti sembra che il fanciullo abbia la testa dura faccia il banditore d’asta o l’architetto.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-09-11 07:44:57