Viaggi e spedizioni di Ottaviano dopo la vittoria di Azio

Octavianus, cum ad Actio Samum in hiberna se recepisset, ... ad mortem adegit.

Ottaviano, da Azio essendosi rifugiato nei quartieri invernali a Samo, all'improvviso fu turbato dalle notizie sulla sedizione dei soldati che, di ogni ruolo, ottenuta la vittoria, era portata avanti a Brindisi.

Infatti i soldati lo assillavano perché desse loro una ricompensa della missione (svolta). E così velocemente si diresse in Italia; durante la traversata fu afflitto due volte dalla tempesta: in un primo tempo tra i promontori del Peloponneso e dell'Etolia, per la seconda volta (rursus) intorno ai monti Cerauni.

E in entrambi i luoghi una parte delle liburne fu affondata e in quella in cui lo stesso Ottaviano veniva trasportato, fuse tutte le attrezzature, si spezzò il timone. Ottaviano si trattenne a Brindisi non più di ventisette giorni fino a che non sistemò ogni cosa secondo i desideri dei soldati.

In seguito girando intorno all'Asia e alla Siria si diresse in Egitto ed in breve tempo assoggettò la florida Alessandria nella quale Antonio si era rifugiato con Cleopatra. E pur non essendogli nascosto (nulla) sulle richieste di pace nelle quali Antonio chiedeva la salvezza per se e per Cleopatra, tuttavia spinse alla morte lui (Antonio) e la regina Egizia. (da Svetonio) (By Vogue)

Testo latino completo

release check: 2020-03-21 08:10:00 - flow version _RPTC_H2.4