Il mito di Meleagro - Igino versione latino

IL MITO DI MELEAGRO
Versione latino Igino traduzione libro
Le ragioni del latino pagina 137 Numero 210

Althaea, Thestii filia, ex Oeneo, Aetolie rege, peperit Meleagrum: ibi in regia titio ardens apparuit.

Parcae venerunt et Meleagro fata cecinerunt: "Meleager tamdiu vivet quamdiu titio incolumis erit". Titionem Althaea in arca diligenter servavit ut vitam filii defenderet. Post multos annos ira Dianae (quia Oeneus sacra annua deae non facerat), aper mira magnitudine agrum Calydonium vastabat;

aprum Meleager cum delectis iuvenibus interfecit pellemque Atalanta Meleagri auxilium imploravit; ille amorem cognationi anteposuit avunculosque suos occidit.

Althaea mater, ut audivit tantum facinus, memor Parcarum praecepti, titionem ex arca sustulit ut in ignem coniceret. Ita dum pro fratribus poenas cupiit capere, filium ad mortem perduxit.

Altea, figlia di Testi, generò Meleagro da Eneo, Re di Etolia: l là nell'edificio reale apparve un tizzone ardente.

Arrivarono le Parche e predissero tale destino a Meleagro: "Meleagro vivrà finché il tizzone sarà intatto". Altea conservò con cura il tizzone in uno scrigno per salvaguardare la vita del figlio. Molti anni dopo a causa dell'ira di Diana (poiché Eneo non aveva compiuto i sacrifici annuali alla dea), un cinghiale di eccezionale grandezza devastava il territorio di Calidone;

Meleagro uccise il cinghiale insieme a giovani scelti, e Atalanta chiese implorando la pelle e l'aiuto di Meleagro; costui antepose l'amore al rapporto di parentela e uccise i propri zii.

La madre Altea, appena venne a sapere di un tale misfatto, memore dell'insegnamento delle Parche, rimosse il tizzone dallo scrigno per gettarlonel fuoco. Così, mentre desiderò di trovare vendetta per i fratelli, condusse il figlio alla morte.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:07:01