Il Nilo e l'Egitto - VERSIONE latino e traduzione Le ragioni del latino

Il Nilo e l'Egitto
Versione latino e traduzione Dal libro le ragioni del latino

Nilus per Africae deserta fluit. Primum liquidas aquas vehit; deinde rubas arenas accipit; mox multas quoque herbas volvit.

Ita Nili aquae non semper caeruleae, sed variae sunt. Fluvius entra ripas ruit totumque campum diu operit. Tunc agricolum vici super aquas, velut insulae, emergeunt.

Nili aquae agris fecundum limum quotannis apportant. Ubi fluvius decrescebat, antiquae Aegypti incolae terram non arabant, sed frumentum serebant.

Paulo post metebant. Itaque Aegyptii Nilum sicut deum colebant; etiam crocodili sacri erant. Herodotus, Graecus scriptor, iure scribebat: "Aegyptus Nili donum est".

Il Nilo scorre per i deserti dell'Africa Dapprima trasporta acque limpide, poi sabbie rosse in seguito travolge anche molte piante.

In tal maniera /così le acque del Nilo non sempre sono azzurre, ma sono varie. Il fiume si slancia dentro le rive e di giorno occupa tutta la pianura. Allora sopra le acque emergono i villaggi agricoli come (emergono anche) le isole.

Le acque del Nilo trasporta il limo fecondo dei campi ogni anno. Dove il Nilo descresceva gli abitanti dell'antico Egitto non aravano ma seminavano il frumento.

Poco dopo mietavano. E così gli egizi onoravano il Nilo come un dio, ma anche i coccodrilli erano sacri. Erodoto scrittore greco a buon diritto (iure) scriveva "l'Egitto è un dono del Nilo".

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-09-11 07:43:05