Il vico scellerato - versione latino le ragioni del latino

Videtur nomen vici scelerati, quo adhuc tempore Augusti indicabatur via Romae apud collem Esquilinum, esse antiquissimus.

Illo nomine, nam, antiqui Romani voluerant admonere posteros in illo loco evenire, temporibus regni, delictum turpe et inumanum.

Tullia, filia Servii, istigaverat virum Tarquinium ut negaret regem et, cum vidisset via corpus patris, vecta erat curru in corpore iam lacerato senis infelicis.

Eius quae omnimo pietatem in parentes iblita fuerat non interfuit coram omnibus, facinus tam flagitiosum egere eam non pudit

Pare che il nome di vico scellerato, con il quale ancora al tempo di Augusto si indicava una strada di Roma presso il colle Esquilino, sia antichissimo.

Con quel nome infatti, gli antichi Romani avevano voluto ricordare ai posteri che in quel luogo era accaduto, ai tempi della monarchia, un turpe e disumano misfatto.

Tullia, figlia di Servio, aveva istigato il marito Tarquinio ad uccidere il re e, avendo visto per via il cadavere del padre, era passata con il cocchio sul corpo già straziato del misero vecchio.

A lei, dimentica di ogni pietà filiale, non era importato compiere, sotto gli occhi di tutti, un'azione così scellerata.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:07:17