Mario sfugge alle persecuzioni di Silla - Versione Velleio Patercolo

Mario sfugge alle persecuzioni di Silla
versione latino Velleio Patercolo
traduzione libro le ragioni del latino

Marius post sextum consulatum annumque septuagesimum nudus ac limo obrutus, oculis tantummodo ac naribus eminentibus, extractus arundineto circa paludem Maricae, in quam se fugiens consectantis Sullae equites abdiderat, iniedo in collum loro in carcerem Minturnensium iussu duumviri perductus est.

Ad quem interficiendum missus cum gladio servus publicus natione Germanus, qui forte ab imperatore eo bello Cimbrico captus erat, ut agnovit Marium, magno eiulatu expromens indignationem casus tanti viri abiecto gladio profugit e carcere.

Tum cives, ab hoste misereri paulo ante principis viri docti, instructum eum viatico conlataque veste in navem imposuerunt.

At ille adsecutus circa insulam Aenariam filium cursum in Africam direut inopemque vitam in tugurio ruinarum Carthaginiensium toleravit, cum Marius aspiciens Carthaginem, illa intuens Marium, alter alten possent esse solacio

Mario aveva alle spalle 6 consolati, e 70 anni d'età, quando - nudo e ricoperto di limo: sporgevano soltanto gli occhi e il naso - fu estratto da un canneto nei pressi della palude di Marica, nella quale si era nascosto per seminare i cavalieri di Silla che gli erano alle calcagna per ordine di un duumviro, fu trasportato al carcere di Minturno, con un cappio intorno al collo.

Fu inviato ad ucciderlo un servo pubblico, armato di spada, Germano di nazionalità, il quale per caso era stato fatto prigioniero dal condottiero durante la guerra contro i Cimbri; (questo), non appena riconobbe Mario, gettata la spada, scappò dal carcere, esprimendo, con alte imprecazioni, l'indignazione per il caso (toccato) ad un cotanto uomo.

Al che i cittadini, indotti da un nemico ad aver compassione ** di un uomo fino a poco tempo prima capo, gli fornirono delle provvigioni per il viaggio e una veste, e lo fecero imbarcare.

E quello, raggiunto suo figlio nei pressi dell'isola Enaria, fece rotta alla volta dell'Africa: sopportò una vita da indigente in un tugurio tra le rovine di Cartagine: osservandosi a vicenda (lett. mentre Mario osservava e Cartagine), Mario e Cartagine potevano ricavarne reciproco conforto (esser di conforto l'uno con l'altro).

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:07:09