Una vecchia temeraria - Italiano latino

Una vecchia temeraria Le ragioni del latino

Syracusis quaedam anus omnibus matutinis deos orabat ut diuturnum aevum Dionysio, tyranno urbis, largirentur.

Ergo Dionysius, cum anum ad se arcessivisset, ab ea quaesivit quare ita oraret. Illa respondit: "Cum iuvenis essem nobis saevum tyrannum praeerat et ego eius mortem optabam.

Postquam mei cives eum occiderant arce tyrannus peior potitus est.

Nunc te utimur longe crudeliore illis, quare deos oro ut vivas neve tibi tyrannus crudelior subeat". Dyonisius risu edito poena nulla illam salsam audacem affecit.

A Siracusa, una vecchia scongiurava ogni mattina gli dei perchè concedessero lunga vita a Dionisio, tiranno della città.

Dionisio allora,avendo chiamato a sè la vecchia,le domandò la ragione di quelle preghiere. Quella rispose: "Al tempo della mia fanciullezza avevamo un tiranno disumano ed io ne desideravo la morte.

I miei concittadini lo uccisero e occupò la rocca un tiranno peggiore di lui.

Ora abbiamo te di gran lunga più crudele di quelli ed io invoco gli dèi affinchè tu viva e non sopravvenga un quarto tiranno ancora più feroce". Dionisio rise e non punì quella spiritosa audacia.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:07:09