Filemone e Bauci - Littera Litterae e Nova exis

Ovidio Traduzione libro Littera litterae e nova lexis
Prima frase: vivebant olim in phrygia philemo et bacius Ultima Frase: Semper vobis fidi sacerdotes erimus, statimque deus obtemparavit

Un tempo vivevano in Frigia Filemone e Bauci pio uomo e pia moglie.

Abitavano in una piccola casa, tuttavia erano contenti per la loro sorte. Spesso Filèmone diceva alla donna: "preghiamo e lavoriamo" affinché rallegriamo gli dei! Spesso agli dei sacrificavano e di nuovo pregavano affinché evitassero i cattivi. Un giorno due uomini ignoti si avvicinarono di sera sotto la casa e l'uomo e la donna pregarono affinché fosse preparata la cena la cena degli ospiti; infatti allontantanarono li vicino i contadini.

Allora Bauci volentieri preparava la piccola cena, affinché gli uomini si rifacessero e Filemone portò le sedie. Mentre i due commensali cenano, l'uomo e la donna ascoltarono attentamente i loro discorsi. Al mattino invece i due uomini ordinarono che Filemone e Bauci si allontanassero da casa verso la vicina collinetta ed essi obbedirono.

I due commensali, gli dei Giove e Mercurio, distrussero tutto il vicino villaggio, ma dove prima c'era la piccola casa dell'uomo e della donna ora vi fu un tempio. Giove disse alla donna: "voi siete pia e onesta dunque pregate e otterrete!" rapidamente filemone esclamò: affidatevi al vostro celebre tempio! Sempre i sacerdoti saranno fedeli a voi, e subito ilo dio esaudì.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:04:58