I libri di Nerone - versione latino

Svetonio littera litterae

Fin da fanciullo toccò quasi tutte le arti liberali.

Ma la madre impedì che si dedicasse alla filosofia, poiché lo ammoniva che è contraria a chi è destinato a comandare; il suo maestro Seneca lo distolse dallo studiare gli antichi oratori. Così già incline alla poesia, volentieri e senza fatica compose poesie e non pubblicò, come alcuni pensano, opere altrui come sue.

Mi sono capitati in mano tavolette e libretti, con alcuni notissimi versi, scritti di sua mano;

tante parole vi erano sia cancellate sia aggiunte sia scritte sopra che si vedeva chiaramente che quei versi non erano tradotti o composti mentre un altro dettava, ma scritti di sicuro come da uno che pensa e crea.

Liberales disciplinas omnes fere puer attigit. Sed mater quominus philosopiae se traderet impedivit, mones imperaturo (se) contrariam esse; Seneca praeceptor. .

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:04:58