Il sistema politico dei Galli - LITTERA LITTERAE versione latino Cesare

Il sistema politico dei Galli
Versione latino Cesare libro Littera Litterae 2C VERSIONE N.5 PAG. 263

Vuoi lo stesso titolo ma la versione è presa dal libro lexis?


(che è diversa) CLICCA QUI

Quoniam ad hunc locum perventum est, non alienum esse videtur de Galliae moribus proponere.

Poichè si è giunti a questo punto, non sembra che sia fuori luogo parlare dei costumi della Gallia.In Gallia ci sono fazioni rivali, non solo in tutte le città e in ogni villaggio e nelle frazioni e i capi di quei pariti sono coloro che si ritiene abbiano il potere supremo.E sembra che ciò fu instituitò nell'antichità per questo motivo, affinchè nessuno delle plebe fosse privo di aiuto contro uno più potente:infatti nessuno sopporta che i suoi siano oppressi e assaliti (ingannati), e non ha nessuna autorità tra i suoi se si comporta diversamente.

Questa usanza sembra che sia la stessa in tutta la Gallia; infatti sembra che tutte le città siano divise in due partiti. Quando Cesare venne in Gallia sembrava che i capi di un partito fossero gli Edui di un altro i Sequani.

Vuoi lo stesso titolo ma la versione è presa dal libro lexis? (che è diversa) CLICCA QUI

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-02-17 10:01:12 - flow version _RPTC_G1.1