Marco Tullio Cicerone saluta Tirone - LITTERA LITTERAE - versione latino Cicerone

Marco Tullio Cicerone saluta Tirone
Versione latino Cicerone libro littera litterae
tuis litteris non me certiorem fecisti de tua valetudine sed tamen sum recreatus ego omini delectatione litterisque omnibus careo...

Non mi hai informato della tua salute con la tua lettera tuttavia sono stato tranquillizzato; io sono privo di ogni diletto e dell'attività letteraria che, prima di averti rivisto, non posso riprendere.

Vengo a sapere che sei depresso e che il medico afferma che tu soffri per questo.

Se mi vuoi bene, risveglia dal torpore la tua attività letteraria e la tua cultura, per la quale mi sei molto caro.

Stammi bene: è imminente il giorno delle promesse, del quale anzi io anticiperò il piacere, se tu arriverai. Ti prego vivamente di star jbene.

release check: 2020-07-13 21:42:01 - flow version _EXTP_H1