Un inganno di Ulisse viene smascherato (Versione LITTERA LITTERAE)

Un inganno di Ulisse viene smascherato
Versione latino
Littera litterae 1A pag222 n4

Inizio: Menelaus et Agamemnon, atrei filii, Graecorum duces Troiam ducebant ...Fine: semper Palamedi inimicum se ostendit.

Menelao e Agamennone, figli di Atreo stavano conducendo i comandanti dei Greci a Troia per l'assedio della città e giunsero da Ulisse nell'isola Itaca.

Un oracolo aveva risposto a Ulisse che, se si fosse recato a Troia, dopo il ventesimo anno solo e povero sarebbe ritornato a casa. Ma egli sapeva che gli ambasciatori della Grecia stavano venendo da lui; perciò simulò la pazzia: legò un cavallo ad un aratro con un bove e arava il suo campo.

Ma Palamede si accorse che simulava: allora egli dopo aver strappato suo figlio Telemaco dalla culla lo sottopose all'aratro.

Allora Ulisse si fermò e fu scoperto il suo inganno: egli promise che avrebbe partecipato alla guerra Troiana, ma da quel momento si dichiarò sempre nemico a Palamede.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:04:58