Domani forse verrò a cena da te

Heri veni in Cumanum cras ad te veniam fortasse; sed cum certum sciam faciam te …

Ieri sono arrivato nella tenuta di Cuma, domani forse verrò da te; ma, quando lo saprò per certo, ti informerò poco prima, anche se Marco Cepario ha detto che sei a letto, poiché a suo dire avresti male ai piedi.

L'ho ovviamente mal sopportato, come dovevo, ma, sebbene me ne rammarichi, tuttavia ho deciso di venire da te, sia per vederti e farti visita, sia anche per cenare;

non temo, infatti, che tu abbia artritico anche il cuoco. Non aspettarti dunque un ospite ingordo, bensì contrario alle cene sfarzose. Infatti molti vivono per mangiare, mentre io mangio per vivere.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-12-16 19:57:15 - flow version _RPTC_H2.3