L'ingresso "trionfale" di Trimalcione

Dum in his sumus lautitiis ipse Trimalchio ad symphoniam vectus est …

Mentre ci trovavamo in mezzo a queste delizie, venne portato Trimalcione in persona, a suon di musica, e venne deposto tra numerosi piccoli cuscini: e questo spettacolo suscitò un riso vasto e spontaneo.

Trimalcione, infatti, aveva lasciato all'esterno del mantello scarlatto solo la testa rasata, ed attorno al collo aveva infilato un panno con l'orlo rosso e con frange che pendevano di qua e di là.

Inoltre aveva al mignolo della mano sinistra un grande anello dorato, e all'estremità della falange del dito successivo un anello più piccolo tutto d'oro, e al braccio destro un bracciale d'oro e un cerchio d'avorio.

Si puliva i denti con uno stuzzicadenti d'argento. Dietro veniva un fanciullo con una tavola di terebinto e tessere di cristallo. Al posto dei sassolini bianchi e neri aveva monete d'oro e d'argento.

release check: 2020-07-13 22:26:00 - flow version _EXTP_H1