Un processo per concussione

Cum autem ver esse coeperat cuius initium iste non a Favonio neque ab aliquo …

Quando però aveva cominciato ad essere primavera – l'inizio della quale costui non lo deduceva né dal Favonio, né da qualche vento del sud, bensì, quando egli aveva visto una rosa, allora riteneva che la primavera iniziava– si dava all'attività e ai viaggi; e in questi egli si dimostrava paziente e zelante al punto che nessuno lo vide mai mentre sedeva su un cavallo.

Infatti, come ebbero usanza i re della Bitinia, egli veniva trasportato con una lettiga ad otto trasportatori, sulla quale c'era un materasso trasparente, imbottito di rose.

Quanto a lui, aveva una corona sulla testa ed una seconda (corona) al collo. Così, una volta portato a termine il viaggio, quando era arrivato ad una qualche città, con la medesima lettiga egli veniva trasportato fin nella camera da letto.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-12-16 19:57:15 - flow version _RPTC_H2.3