Una tunica mortale

Olim apud rivi ripam Hercules et sponsa Deianira Nexum centaurum invenerunt: Nexus captus est puella... Misera Deianira centauri antiquum dolum intelllexit, sed iam sero, et inter lacrimas gladio se interfecit.

TESTO LATINO COMPLETO

Una volta presso la riva dei un ruscello Ercole e la sposa Deianira incontrarono Nesso il centauro: Nesso fu preso dalla straordinario aspetto della fanciulla e tentò di violentarla.

Allora Ercole accorse ed uccise il centauro con una freccia. Nesso prima della morte diede una tunica a Deianira e disse: "daremo la tunica al tuo uomo (a tuo marito), se amerà un'altra fanciulla e egli ritornerà da te immediatamente." Deianira credette al centauro e conservò con cura la tunica.

Dopo molti anni, Ercole nominò/scelse come sua concubina, Yole, la figlia del tiranno d'Ecalia.

E così Deianira ricordò il consiglio di Nesso ed inviò, attraverso un servitore, la tunica al marito. Ercole indossò la tunica, ma subito fu dilaniato dalle fiamme: infatti la tunica era mortale/velenosa. La povera Deianira comprese l'antico inganno del centauro, ma ormai troppo tardi, e tra le lacrime si uccise con la spada.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-12-16 19:57:24 - flow version _RPTC_H2.3