Agamennone viene ucciso dalla moglie Clitennestra

Igino Juventas Nova Mente, nove discere

Post Troiae interitum, Graeci praedam inter se diviserunt: Cassandra, regis Priami filia, in possessionem Agamemnonis, Mycenarum regis, pervenit.

Rex, captus amore, domum revertens, Cassandram ut paelicem secum duxit. Postquam Clytaemnestra, Agamemnonis uxor, rem animadvertit, furoris ac irae impulsu iniuriam vindicare statuit.

Tunc cum Aegistho, filio Thyestis, Agamemnonem et Cassandram apud aram sacrificantes securi interfecit.

Orestes, Agamemnonis et Clytaemnestrae filius, aegre necem vitavit; nam Electra soror fratrem infantem clam sustulit et Strophio in Phocide demandavit. Strophius in fidem Orestem recepit et cum Pylade, filio suo, educavit.

Dopo la caduta di Troia, i Greci spartirono fra di loro loro il bottino di guerra: Cassandra, figlia del re Priamo, andò in possesso ad Agamennone, re dei Miceni.

Il re preso dall'amore facendo ritorno a casa, portò con se Cassandra come concubina. In seguito Clitemnestra, la moglie di Agamennone, percepì la cosa; decise di vendicare l'offesa sotto l'impulso del furore e dell'ira.

Allora con Egisto, figlio di Tieste, uccise Agamennone e Cassandra presso un altare, sacrificandoli con la scure.

Oreste, il figlio di Agamennone e Clitemnestra, evitò la morte con difficoltà, infatti la sorella Elettra portò via di nascosto il fratellino e lo affidò a Strofio nella Focide. Strofio accolse in affidamento Oreste e lo educò con Pilade, suo figlio.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:14:43