Dal nome del cagnolino un felice presagio

Valerio Massimo, Nova Mente Nove discere Juventas

L. Aemilius Paulus bellum contra Perseum Macedonicum gerebat.

Olim Paulus postquam e curia ad familiam suam remeaverat, in atrio vidit filiolam suam Tertiam, tum admodum parvulam, solam, maestam et in lacrimis. Tum osculis ac blanditiis puellae solacium dare incepit et eam interrogavit: «Cur, filia mea, lacrimas?» Tertia respondit: «Quia Perseus nuper decessit».

Decesserat enim puellae catellus et eius nomen nome, nom. ) erat Perseus. Paulus igitur ex fortuitis verbis filiolae suae praesagium secundum arripuit et animo praesumpsit nuntium clari triumphi. (=

Lucio Paolo Emilio affrontava la guerra contro il re Perseo di Macedonia.

Una volta Paolo, dopo aver fatto ritorno dalla sua famiglia dalla curia, vide che nell'ingresso la sua figliola Terzia, allora alquanto piccola, sola, triste ed in lacrime.

Allora con baci e carezze cominciò a confortare la bambina e le domandò: "Figlia mia perché piangi?" Terzia rispose: " Perché poco fa Perseo è morto.

" Infatti era morto il cagnolino della fanciulla ed il suo nome era Perseo. Così Paolo dalle fortuite parole della sua figliola, prese un favorevole presagio e nel suo animo dedusse la notizia di un chiaro trionfo

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:14:43