il ciclo troiano Ulisse viene smascherato da Achille

Nova mente, Juventas, nove discere

Achilles, celeber et acer vir, filius Thetidis et Pelei erat.

Oraculum Tethidi mortem filii in bello Troiano praedixerat. Itaque Thetis in insulam Scyrum ad Lycomedem regem filium suum commendaverat et rex inter suas filias vestibus femineis eum servabat. Sed duces Graeci dolum resciscunt: tum ad Lycomedem Ulixem, virum acris ingenii et magnae calliditatis, cum paucis legatis mittunt. Graeci Achillem quaerunt (quaero, chiedo di), sed rex iis respondet: «Achilles hic non est; regiam meam sane perlustrate sed iuvenem non invenietis».

Graeci per nonnullas horas regiam perlustrant, virgines vident sed Achillem cernere non possunt (= riescono a).

Tum Ulixes postquam in vestibulo munera feminea cum clipeo et hasta posuerat, bellicum canit et armorum clamores facere incipit. Statim Achilles celeri motu (movimento, abl. sing. ) vestem femineam dilaniat, clipeum et hastam arripit et acri voce: «Ecce hostes! Ad arma currite!» Graeci igitur Achillem cognoscunt et ad Troiae bellum ducunt.

Achille, uomo famoso e valente, era figlio di Teti e Peleo.

L'oracolo aveva predetto a Teti la morte del figlio nella guerra Troiana. E allora Teti aveva raccomandato suo figlio al re Licomede sull'isola di Sciro e il re lo custodiva tra le sue figlie con vesti femminili. Ma i comandanti Greci vengono a sapere dell'inganno: mandano quindi Ulisse da Licomede, uomo di acuta intelligenza e grande furbizia, con pochi ambasciatori.

I Greci domandano di Achille, ma il re risponde loro: "Achille non si trova qui; perquisite pure la mia reggia, ma non troverete il giovane". I Greci per parecchie ore perquisiscono la reggia, vedono le fanciulle ma non riescono a trovare Achille.

Allora Ulisse, dopo aver posto nell'atrio doni femminili con uno scudo e una lancia, suonò la tromba di guerra e cominciò a riprodurre rumori di armi. Achille con un gesto rapido subito (si) straccia l'abito femminile, afferra lo scudo e la lancia e con voce acuta (dice): "Ecco i nemici! Acorrete alle armi!". Dunque i Greci riconoscono Achille e lo portano alla guerra di Troia.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:14:43