il ciclo troiano ulisse si finge pazzo - Nova mente

Nova mente, Juventas, nove discere

Ulixes erat vir magna corporis vi, miro ingenio et calliditate.

Ei oraculum praedixerat: «Si ad Troiae bellum discedes per multos annos pugnabis et per terras et maria longe errabis; denique vigesimo anno post longas peregrinationes et magnas calamitates in patriam solus et sine comitibus remeabis». Itaque Ulixes, quia in patria sua apud Penelopam uxorem et Telemachum, filium suum infantem, manere cupiebat, dolum excogitavit et cum Graecorum legati in insulam Ithacam venerunt, insaniam simulavit: aratro equum cum bove iunxit et sal in sulcos pro seminibus sparsit.

Legati autem eius insaniae non crediderunt: itaque Telemachum a cunis sustulerunt et ante aratrum eum collocaverunt.

Ulixes aratrum statim deflexit, tum Graeci exclamaverunt: «Ulixes, simulationem depone et ad Troiae bellum veni! Nam sine auxilio tuo, - sic oracula praedicunt - Troiam non capiemus». Iis respondit Ulixes: «Auxilium meum promitto sed condicionem pono; ad bellum veniam si etiam Achilles veniet». Itaque legati quaerere Achillem cum Ulixe statuerunt.

Ulisse era un uomo con grade forza fisica, straordinario ingegno ed arguzia.

Un oracolo gli predisse "Se parteciperai alla guerra di Troia combatterai per molti anni e vagherai lungo tempo per terra e per mare; infine (nel ventesimo anno) dopo 20 anni e dopo molte sciagure e lunghe peregrinazioni farai ritorno in patria da solo e senza compagni. " E così Ulisse poiché desiderava restare nella sua patria, vicino alla moglie Penelope e Telemaco e vicino a suo figlio appena nato, escogitò un inganno e quando arrivarono i legati dei Greci sull'isola di Itaca, simulò la pazzia.

: attaccò all'aratro un cavallo con un bue e sparse sale nei solchi al posto dei semi. Ma i legati non credettero alla sua follia e così tolsero Telemaco dalla culla e lo misero davanti all'aratro.

Subito Ulisse deviò l'aratro e così i Greci esclamarono "Ulisse, finisci l'inganno e vieni alla guerra di Troia; infatti senza il tuo aiuto, così gli oracoli predicono, noi non espugeremo Troia" Allora Ulisse rispose loro "Prometto il mio aiuto ma pongo una condizione: verrò in guerra se verrà anche Achille : E così i legati decisero di ottenere (anche) Achille insieme ad Ulisse.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:14:43