La storia di Mirene - versione latino e traduzione Nova Mente

La storia di Mirene versione di latino di Servio Onorato
libri Nova Mente pag. 181 n. 4 e N ove Discere 1 n 4 pag 348

Inizio latino: Myrenem, puellam formosissimam, cum iuvenis dives et nobilis adamasset, a parentibus eius uxorem postulavit. ... Fine latino: ... ut eius perpetuo et suavi odore gauderet.

Poiche' un giovane ricco e nobile aveva amato Mirene, fanciulla graziosissima, la chiese in moglie ai suoi genitori.

Intanto la citta', nella quale quella viveva, era stata occupata dai predoni. Poiche' Mirene era stata catturata poco dopo fuggi' e ritornò dai suoi. I cittadini, colpiti dall'allegria, ordinarono che fosse sacerdotessa di Venere. Mentre i riti sacri venivano celebrati, la ragazza riconobbe nel popolo uno dei ladroni dai quali era stata rapita.

Il ladrone compreso e affetto dalla grave pena, lo annunciò ai soci. Il giovane che aveva amato Mirene e l'aveva chiesta in moglie, prese i ladroni e poiche' aveva chiesto un premio, gli fu dato il permesso dal popolo per condurre la ragazza che aveva amato in matrimonio.

Per la quale cosa Venere adirata indusse il ragazzo alla morte e trasformò la ragazza in un albero di mirto affinche' si rallegrasse con il suo soave e perpetuo odore.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:14:35