Il coraggio e la fierezza premiano i vinti (Versione latino Valerio Massimo)

Il coraggio e la fierezza premiano i vinti
versione latino Valerio Massimo
traduzione libro Optime pagina 332 numero 2

Cum Privernum captum esset et ii qui id oppidum ad rebellionem incitaverant interfecti essent, senatus, indignatione accensus, consilium agitabat qua poena afficeret reliquos Privernates.

Ancipiti igitur casu salus eorum fluctuabat eodem tempore et victoribus et iratis subiecta. Ceterum, etiamsi auxilium unicum in precibus restare animadvertebant, ingenui et Italici sanguinis immemores esse non potuerunt: princeps enim eorum in Curia, interrogatus quam poenam mererent, respondit: «Quam merent qui se dignos libertate iudicant».

Haec verba saluti Privernatibus fuerunt.

Plautius consul enim, favens Privernatium causae, quaesivit qualem cum eis pacem habituri essent. At is constantissimo vulti: «Si bonam dederitis - inquit - perpetuam, si malam, non diuturnam». Hac voce victis non solum veniam, sed etiam ius et beneficium nostrae civitatis patres dederunt.

Poiché Priverno era stata presa e coloro i quali avevano spinto la città alla ribellione erano stati uccisi, il Senato, infiammato di indignazione, esaminava la decisione sulla pena da infliggere ai Privernati rimasti.

La loro salvezza dunque oscillava fra incerti eventi allo stesso tempo e sottoposta sia ai vincitori che agli indignati. Del resto, anche se si rendevano conto che l'unico aiuto consisteva nella preghiera, non poterono dimenticare il nobile e italico sangue.

Il primo di loro, infatti, in Curia, interrogato su quale pena meritassero, replicò: «Quello che meritano coloro che si giudicano degli di libertà». Queste parole furono d'aiuto ai Privernati.

Il console Plauzio, infatti, sostenendo le ragioni dei Privernati, chiese quale pace avrebbero avuto con loro. Ed egli con l'espressione molto risoluta: «Se avrete dato - disse - (sarà) continua, se cattiva, non durevole». A questa parole i senatori non solo concessero il perdono ai vinti, ma anche il diritto e beneficio della nostra cittadinanza.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:13:23