Pausania uomo virtuoso ma dalle ambizioni smodate

Omnium sciunt Pausaniam Lacedaemonium magnum virum, sed...consilia Pausaniae aperta fuerunt. Ephori statuerunt Pausaniam comprehendere et capite damnare. Proditor in aedem Minervae confugit ubi atrocem mortem invenit. Nam narrant Ephoros valvas sacras aedis obstruxisse.

TESTO LATINO COMPLETO

Si sa che Pausania è l'uomo più importante fra tutti gli Spartani, ma fu volubile, costui brillò nelle virtù ma fu ricoperto di molti difetti.

é noto che Pausania compì con un ingente esercito la famosa battaglia presso Platea contro i Persiani che uccise un gran numero di nemici e ne disperse molti; poi giunse con la flotta nell'isola di Cipro; rimosse i presidi dei Barbari e con pari fortuna espugnò Bisanzio e catturò parecchi nobili. Ma Pausania era desideroso di potere e desiderava con l'aiuto dei Persiani ridurre tutta la Grecia in suo potere.

Molti sanno che lui restituì di nascosto i prigionieri a Serse e per tale ragione giunse in sospetto degli Spartani; per questo motivo i magistrati Spartani lo richiamarono in patria e lo posero in libertà, perché Pausania non aveva commesso alcun crimine di tradimento apertamente.

Ma quando alla fine furono svelati i piani diabolici di Pausania i magistrati Spartani decisero di catturare Pausania e condannarlo a morte. Il traditore fuggì nel tempio di Minerva dove trovò una morte atroce. Infatti narrano che i magistrati Spartani murarono le porte Sacre del tempio. (by Maria D. )

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:20:57