Aiutati che il ciel t'aiuta - Versione Sermo et Humanitas

Mercator non solum in Aegypto sed etiam in …

Un mercante aveva grandi affari non solo in Egitto, ma anche in Grecia e in numerose isole del Mediterraneo e per questo doveva spesso percorrere il mare.

Un giorno il mercante con il suo fedele servitore navigava con una piccola imbarcazione. Il mare era tranquillo e già si vedeva da lontano l'isola di Rodi, quando all'improvviso si scatena una grande tempesta, la piccola imbarcazione, che viene percossa dalle onde e trascinata da venti violenti, si trova in grande pericolo.

Allora il mercante spaventato prega Nettuno, dio delle acque, in questo modo: "Oh Nettuno, se tu salvi la mia vita e la vita del mio servitore io prometto a te molte e ricche vittime e farò sul tuo altare sontuosi sacrifici!".

Ma il servo, mentre con grande impegno ammaina la vela, dice al padrone: "E' certamente un bene nei pericoli invocare gli dei, ma è meglio muovere le braccia".

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-12-16 19:54:46 - flow version _RPTC_H2.3