Annibale e i Romani

Hannibal, qui clarus Carthaginiensium dux fuit, cum Romanis asperum et cruentum bellum gessit. Frustra ....deinde ad Prusiam, regem Bithyniae; denique, quoniam a Romanis militibus in domo regia circumdatus erat, venenum sumpsit et animam efflavit.

TESTO LATINO COMPLETO

Annibale, il quale fu un celebre comandante dei Cartaginesi, combatté con i Romani un'aspra e cruenta guerra.

I Romani mandarono invano contro l’esercito dei nemici un ingente numero di cavalieri e di fanti. Annibale distrusse Sagunto in Spagna, in Italia sconfisse i Romani presso il Ticino, presso il Trebbia, presso il lago Trasimeno, presso Canne, un villaggio della Puglia, come tramandano gli scrittori delle (sue) gesta. I Romani,al contrario, sopportarono le cose avverse con grande e forte coraggio, e alla fine, grazie al valore delle legioni e all’abilità dei condottieri, sbaragliarono completamente i Cartaginesi presso Zama, città della Numidia.

Annibale, dopo che era stato sconfitto dai Romani, in un primo momento si rifugiò presso Antioco, re della Siria, poi presso Prusia, re della Bitinia; alla fine poichè era stato circondato dai soldati romani nella dimora regia, prese il veleno e  morì (rese l'anima).

release check: 2020-07-13 22:16:12 - flow version _EXTP_H1