La mosca e la mula

Olim misera mula ponderosum currum …

Un giorno una povera mula trascinava un carro pesante, ed avanzava lenta.

Una mosca sedeva sulla schiena della mula e gridava: "Come sei lenta, oh mula! Devi accelerare il passo, infatti se non avanzi più velocemente io ti pungerò dapprima la schiena e poi tutto il collo".

Risponde la mula: "Non sono agitata dalle tue parole, oh sciocca mosca, perché non temo le tue minacce; io temo soltanto l'uomo; il cocchiere infatti, che siede sul sedile, tiene una frusta e con la frusta controlla la mia andatura".

La favola insegna: "Vane sono le minacce senza potere!".

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-12-16 19:54:46 - flow version _RPTC_H2.3