Eurito nega ad Eracle le nozze con la propria figlia

Eurito nega ad Eracle le nozze con la propria figlia versione greco da Apollodoro

Μετά δέ τους άθλους Ηρακλής άφικόμενος εις Θήβας Μεγάραν μεν έδωκεν Ίολάω, αυτός δέ γήμαι αΰθις θέλων έπυνθάνετο Εΰρυτον, Οιχαλίας δυνάστην, άθλον προτεθεικέναι τόν Ιόλης της θυγατρός γάμον τω νικήσαντι τοξική αυτόν τε καί τους παίδας αύτώ υπάρχοντας.

Άφικόμενος οΰν εις Οίχαλίαν καί τή τοξική κρείττων αυτών γενόμενος ούκ έτυχε τοϋ γάμου, Ίφίτου μεν του πρεσβυτέρου των παίδων λέγοντος διδόναι τω Ήρακλεί τήν Ίόλην, Εύρύτου δέ καί των λοιπών άπαγορευόντων καί λεγόντων δεδοικέναι μή τεκνοποιησάμενος τά γεννηθησόμενα πάλιν άποκτείνη.

Eracle, dopo le fatiche essendo dopo essere arrivato a Tebe, diede a Iolao (la città di) Megara, mentre lui stesso che voleva sposarsi di nuovo, veniva a sapere che Eurito, re di Ecalia, aveva istituito come premio il matrimonio della figlia Iole per colui che avesse vinto nella gara con l'arco lui stesso e i figli che erano con lui.

Poi, essendo giunto ad Ecalia e pur essendo risultato nella gara con l'arco il più valente di loro, non ottenne le nozze, in quanto mentre Ifito, il più anziano dei figli diceva di dare ad Eracle Iole, al contrario, Eurito e gli altri lo proibivano e dicevano di temere che egli dopo aver generato dei figli, uccidesse nuovamente coloro che sarebbero nati.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 09:16:06