Paride (versione greco)

Πριαμος δε Αρισβην εκδους Υρταρκω δευτεραν εγημεν Εκαβην την Δυμαντος... Και μετ'ου πολυ τους γονεας ανευρε.

Priamo, che aveva assegnato (ἐκδίδωμι) Ariba ad Irtaco, sposò (aor.

γᾰμέω) Ecuba figlia di Dimante o come dicono alcuni di Cisse o come dicono altri del fiume Sangario e di Metope. Come primo gli generò Ettore;

quando stava per generare il secondo neonato (βρέφος -ους), Ecuba credette (δοκέω) in sogno di generare (τίκτω) una torcia rovente che si spandeva per tutta la città e la bruciava.

Venuto a conoscere (μανθανω) il sogno da Ecuba, Priamo mandò a chiamare il figlio Isaco: ...(continua)

Testo greco completo

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-09-11 07:11:47