Aspetti del diritto di famiglia - I funerali (Versione di latino Cesare)

Aspetti del diritto di famiglia: I funerali versione latino Cesare Traduzione dal libro Alla scoperta dei classici

Viri quantas pecunias ab uxoribus dotis nomine acceperunt tantas ex suis bonis aestimatione facta cum dotibusquaestionem hab communicant.

I mariti quanti soldi hanno ricevuto a titolo di dote dalle mogli, tanti, fatta una stima dei propri averi, mettono in comune con la dote.

Di tutte queste sostanze è tenuta l'amministrazione in comune e si conservano gli interessi; quello dei due che sia sopravvissuto all'altro, a lui tocca la parte di tutti e due coi frutti accumulati negli anni precedenti. I mariti hanno sulla moglie, come sui figli, potere di vita e di morte;

e quando il padre di una famiglia socialmente prestigiosa è morto, i suoi parenti si radunano e, se sorge qualche sospetto sul genere di morte, conducono un'inchiesta sulle mogli come si fa con gli schiavi e, se dal processo risulta provata la loro colpevolezza, dopo averle sottoposte a torture col fuoco e con tutti i supplizi, le uccidono.

Le cerimonie funebri in rapporto al grado di civiltà dei Galli sono grandiose e sontuose; e tutte le cose che ritengano essere state care al morto, essi gettano nel fuoco, anche gli animali, e un pò prima dell'età nostra, gli schiavi e i clienti, che è certo erano stati scelti da essi, compiuti i funerali di rito, erano cremati insieme.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-10-02 20:59:42 - flow version _RPTC_G1.1