Cesare è dichiarato nemico pubblico

Inizia: Haec Scipionis oratio, quod senatus in urbe habebatur Pompeiusque aberat, ...

Sembrava che questo discorso di Scipione uscisse dalla bocca dello stesso Pompeo, dato che la seduta del senato si svolgeva a Roma e Pompeo era vicino.

Qualcuno aveva espresso un parere più mite, come per primo M. Marcello, che affrontando quel discorso, sostenne che non fosse necessario discutere della questione in senato, prima che in tutta l'Italia avvenissero i reclutamenti e che si arruolasse l'esercito, grazie alla difesa del quale anche il senato avrebbe osato prendere liberamente le decisioni che gli sembravano opportune; come M. Calidio, il quale proponeva che Pompeo ripartisse per le sue province, affinché non sussistesse alcun motivo di conflitto (di prendere le armi); e riteneva che Cesare temesse, che essendogli state sottratte due legioni, Pompeo le trattenesse a Roma, tenendole di riserva, (a suo pericolo) con intenzioni ostili;

come M. Rufo, che si associava al parere di Calidio, dissentendo solo in qualche dettaglio. Tutti costoro, aggrediti dalla protesta del console L. Lentulo, erano fatti oggetto di violenti attacchi. Lentulo dichiarò di non avere assolutamente l'intenzione di mettere ai voti la mozione di Calidio. Marcello, spaventato dalle proteste, ritirò la sua (mozione). E così, la maggioranza dei senatori, indotta dalle proteste del console, dal terrore dell'esercito incombente, e dalle minacce degli amici di Pompeo, pur contro voglia e per costrizione, approva la proposta di Scipione: che Cesare smobiliti l'esercito prima di un dato giorno;

se non lo farà, risulti evidente che egli ha l'intenzione di agire contro lo stato. Si oppongono a questo i tribuni della plebe M. Antonio e Q. Cassio. Subito si pone in discussione il veto dei tribuni. Vengono espressi pareri pesanti; e quanto più ciascuno si pronunciò con eccessiva arroganza e durezza, tanto più venne colmato di lodi dagli avversari di Cesare.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 22:19:29 - flow version _RPTC_G1.1