Cesare attraversa le Cevenne (Versione di latino Cesare)

Cesare attraversa le Cevenne
Autore: Cesare

Caesar in Helvios proficiscitur.

Traduzione italiana

Cesare parte verso gli Elvi.

Benché le Cevenne, che separano gli Arverni dagli Elvi, nel cuore dell’ inverno sbarrano il percorso a causa della altissima neve, tuttavia dopo aver spazzato via la neve di sei piedi di altezza e così aperta la strada con grande fatica dei soldati, giunge ai confini degli Arverni. Travolti costoro che non se l’aspettavano, poiché si ritenevano protetti dalle Cevenne come da un muro e in questa stagione dell’anno i sentieri non mai certamente erano accessibili nemmeno a un solo uomo, comanda ai cavalieri di andare qua e là, quanto più ampiamente possibile e di incutere quanto più terrore possibile ai nemici.

Velocemente queste cose sono riferite a Vercingetorige dalla diceria e dai messaggeri;

tutti gli Arverni spaventati lo circondano e lo pregano vivamente di provvedere alle loro sorti e di non permettere che siano saccheggiati dai nemici tanto più che egli poteva constatare che tutta la guerra è rivolta contro di loro. Egli spinto dalle loro preghiere, muove l’accampamento dai Biturigi verso gli Arverni.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-23 23:12:39 - flow version _RPTC_G1.1