Cesare manda i soccorsi - Versione latino Cesare Letteratura e storia di Roma antica

Cesare manda i soccorsi
Versione di latino di Cesare
LIBRO Letteratura e storia di Roma antica

Mittit primo Brutum adulescentem cum cohortibus Caesar, post cum aliis Gaium Fabium legatum;

Cesare per prima cosa invia il giovane Decimo Bruto con le coorti, poi l’ufficiale C.

Fabio con gli altri; da ultimo egli stesso, mentre si combatteva con più vigore, conduce uomini freschi in soccorso. Riequilibrate le sorti della battaglia e respinti i nemici, si dirige dove aveva mandato Labieno;

fa uscire quattro coorti dalla rocca più vicina, ordina ad una parte dei cavalieri di seguirlo, ad un’altra di aggirare le fortificazioni esterne ed assalire i nemici alle spalle. Labieno, dal momento che né i terrapieni né i fossati potevano contenere l’impeto dei nemici, raccolte a sé trentanove coorti che, tratte dai presidi più vicini, la sorte gli offrì, informa Cesare attraverso messaggeri di cosa pensa si debba fare.

Cesare si affretta per partecipare alla battaglia.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 22:19:11 - flow version _RPTC_G1.1