Cesare sconfigge i Pompeiani (Versione di latino Cesare)

Cesare sconfigge i Pompeiani
Autore: Cesare

In pugna apud Thapsum impetus militum Caesaris acrior atque asperior fuit quam in pugna apud Pharsalum;

Traduzione

Nella battaglia presso Tapso l’attacco dei soldati di Cesare fu più duro e violento rispetto alla battaglia di Farsalo;

infatti i Cesariani erano inquietati, perchè, dopo la morte di Pompeo, la guerra era più dura e più vasta. Là ci fu la grandissima sconfitta dei nemici. La fuga cominciò dai soldati del re Giuba. Infatti gli elefanti del re, fino a quel'istante avvezzii alla guerra e da poco allontanatisi verso il bosco, atterriti dall’altissimo squillio delle trombe e dei litui, si rivolsero su di loro in modo più feroce che non sui nemici.

E i comandanti non combatterono più strenuamente dei soldati, nonostante che la morte di molti fosse evidente.

Scipione scappò a bordo di una nave e in seguito si diede la morte. Anche Giuba si rifugiò al palazzo con Petreio, legato di Pompeio, e là si trafisse con una spada. Moltissimi soldati dopo la morte degli imperatori si rifugiarono presso Cesare.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 22:16:17 - flow version _RPTC_G1.1