Cesare sfrutta il timore superstizioso dei Germani (Versione di latino Cesare)

Cesare sfrutta il timore superstizioso dei Germani
Autore: Cesare

tratta dal libro “nuovo comprendere e tradurre vol.

4”(pag 157 n 1)
Cesare per non essere impedito nel passaggio scelse un luogo idoneo per l’accampamento che distava circa 600 passi dai nemici.
Il giorno dopo condusse le sue truppe e avanzando un poco allestì il campo e concesse ai nemici la possibilità di combattere.
Appena capì che neppure allora nessuno avanzava, circa verso le dodici riportò l’esercito nell’accampamento.

Cesare chiedendo ai prigionieri per quale motivo Ariovisto non combattesse scoprì questa causa poiché presso i germani vi era quella consuetudine che le madri di famiglia dichiarassero con i loro sortilegi e con le profezie se combattere o no, gli fu riferito che esse dicessero così, che i germani non potevano vincere, se avessero intrapreso un combattimento prima della nuova luna.

Il giorno dopo Cesare, fornito il campo tre volte tanto, mosse fin all’accampamento dei nemici: allora infine i germani condussero fuori le loro truppe per forza. Si combattè a lungo e valorosamente e così i nemici volsero le spalle e non potendo fuggire l di là del fiume Reno giunsero circa 5000 passi da quel luogo

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 09:20:52 - flow version _RPTC_G1.1