De Cesarianae navis incendio

Interim Pompeius magnam ex Asia Cycladibusque insulis classem coegerat ......  sed etiam nautas praefectosque interfecerit.

Frattanto Pompeo aveva radunato una grande flotta dall'Asia e dalle isole Cicladi; aveva creato 9 legioni di cittadini romani; aveva comprato una grandissima quantità di frumento dalla Tessaglia, dall'Asia, dall'Egitto, da Creta, da Cirene e dalle altre regioni;

aveva deciso di svernare a Durazzo, ad Apollonia e in tutte le città marittime, per impedire il passaggio di Cesare per mare. Ma Cesare di notte rimandò le navi a Brindisi perché trasportassero le restanti legioni.

Mise a capo di tale compito il luogotenente Fufio Caleno. Ma un incendio così imponente attaccò la nave che avanzava più lontana da terra che non solo distrusse l'imbarcazione ma uccise anche i marinai e i capitani.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-09-14 20:40:22 - flow version _RPTC_G1.1