I romani sconfiggono e mettono in fuga i prenestini

Incipit: Dictator Romanus, postquam in conspectu hostes erant instructi intentique, “Videsne tu” inquit, “A. Semproni, loci fortuna illos fretos ad Alliam constitisse? ...

Il dittatore romano, dopo che i nemici, apparsi alla sua vista, si erano schierati in ordine di battaglia ansiosi di combattere disse: "Non vedi, A.

Sempronio, che si sono fermati nelle vicinanze dell'Alila, confidando nella posizione favorevole del luogo? Ma gli dei immortali non concedano loro nessuno motivo di maggiore fiducia né un aiuto più valido (di questo)! Tu, invece, confida nelle armi e nel valore e, spronati i cavalli, attacca il centro del loro schieramento; quanto a me li aggredirò con le legioni quando saranno scomposti e spaventati. 0 dei, testimoni dei patti, assisteteci e fate scontare la pena dovuta a coloro che hanno offeso empiamente voi e ingannato noi nel vostro sacro nome". I Prenestini non riuscirono a reggere l'urto né della cavalleria né della fanteria.

Le loro file vennero sbaragliate al primo scontro accompagnato dall'urlo di guerra. Poi, visto che il loro schieramento cedeva in ogni punto, si diedero alla fuga. Nello scompiglio lo spavento li spinse a superare addirittura l'accampamento e non riuscirono a frenare la loro corsa disordinata se non quando giunsero alla vista di Preneste.

Là i superstiti sparpagliati della fuga occuparono una posizione con l'intento di fortificarla in tutta fretta, per evitare che, andandosi a barricare all'interno delle mura, le campagne venissero messe a ferro e fuoco e che dopo aver devastato ogni cosa, i Romani assediassero la città. Ma appena apparvero i Romani reduci dalla distruzione dell'accampamento nemico presso l'Allia, i Prenestini abbandonarono anche quella posizione e, convinti che le mura garantissero ben poca protezione, si barricarono all'interno della cittadella.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 22:19:29 - flow version _RPTC_G1.1