Lo sbarco in Britannia si prospetta molto difficile - MAIORUM LINGUA versione latino Cesare

Lo sbarco in Britannia si prospetta molto difficile
Versione latino Cesare LIBRO maiorum lingua B

Caesar, nactus idoneam ad navigationem tempestatem, tertia fere vigilia naves solvit equitesque in ulteriorem portum progredi et naves conscendere et se sequi iussit.

Cesare, nato in un tempo adatto alla navigazione, quasi alla terza veglia sciolse le navi e comandò che i cavalieri avanzassero al porto più avanti salissero sulle navi e lo seguissero.

Precisamente verso le dieci del giorno le prime navi raggiunsero la Britannia e anche in quel luogo nei colli gli uomini esposti videro le truppe armate dei nemici questo luogo non era idoneo all’arbitraria uscita delle navi, per molte ore aspettarono all’ancora In sequito, trovato favorevole il vento e la marea, dato il segnale e tolte le ancore, avanzatosi da quel luogo circa sette mila passi, fermò le navi su di un lido aperto e piano.

Almeno i Britanni, sperimentato con il consilio Romano, seguirono il nostro con la cavalleria e i carristi nel lido e proibivano sbarcare i Romani dalle navi ( almeno i brittanni a romano nn so sicuro)Infatti i Romani dovevano saltar giù dalle navi con le armi e gli impedimenti e avanzavano fino alla costa, da dove i Britannici dai cavalli e dai carri da guerra lanciavano frecce, praticando il genere di battaglia come solevano.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-23 23:13:31 - flow version _RPTC_G1.1