Manovra strategica da parte dei Belgi

Palus erat non magna inter nostrum atque hostium exercitum.

C'era tra il nostro e l'esercito dei nemici una palude non grande.

I nemici attendevano se i nostri la (hanc) attraversavano, i nostri invece erano disposti in armi, se fosse stata presa da loro l'iniziativa di passare [lett. se da parte loro si dava inizio di passare] per assalirli mentre erano in difficoltà. Nel frattempo si lottava tra le due schiere con scaramucce di cavalleria [lett. con un combattimento equestre]. Poichè nessuno delle due parti da inizio all'attraversamento, Cesare con un combattimento della cavalleria più propizio per i nostri, ricondusse i suoi nell'accampamento.

I nemici nello stesso tempo si affrettarono al fiume Anona, che è si è detto trovarsi dietro il nostro accampamento. Trovati in quel luogo fondali bassi (ablativo assoluto) tentarono di far passare oltre, con questo piano parte, delle loro truppe per espugnare (proposizione finale), se avessero potuto, la roccaforte a cui sovraintendeva il legato Q.Titurio e per tagliare il ponte;

se avessero potuto meno, per devastare i campi dei Remi che per noi erano di grande utilità per condurre la guerra e bloccare i nostri dal rifornimento.
(by Vogue)

Versione tratta da Cesare De Bello Gallico II, 9 - traduzione letterale

Qui la regola dell'ablativo assoluto - spiegazione video
Qui la preposizione finale e gli usi del congiuntivo - spiegazione video

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-10-02 20:59:59 - flow version _RPTC_G1.1