Opere di fortificazione intorno ad Alesia (Versione di latino Cesare)

Opere di fortificazione intorno ad Alesia
versione latino Cesare
Traduzione Libro Littera Litterae 1b pag 252 n 14

Quibus rebus cognitis ex perfugis et captivis, Caesar haec genera munitionis instituit.

Sapute queste cose da disertori e prigionieri Cesare decide questi generi di fortificazione.

Tracciò un fossato di 20 piedi coi fianchi diritti, che il suo suolo si estendesse tanto quanto distavano le sommità delle labbra del fossato. Tutte le altre fortificazioni le tracciò a 400 piedi da quel fossato. ciò con tale piano, perché necessariamente aveva abbracciato così grande spazio e non facilmente tutta l'opera era cinta da un giro di soldati, perché all'improvviso o di notte una folla di nemici volasse alle fortificazioni o di giorno potessero lanciare giavellotti contro i nostri destinati al lavoro.

Lasciata questa distanza in mezzo, tracciò due fossati larghi 15 piedi della stessa profondità;

il (fossato) interno di questi, essendo luoghi bassi e pianeggianti, lo riempì di acqua derivata dal fiume. Dietro a questi (fossati) costruì un terrapieno ed una trincea di 12 piedi. A questo aggiunse un perapetto e merli con grandi cervi sporgenti alle connessioni dei plutei e del terrapieno, che frenassero la salita dei nemici e circondò tutta l'opera di torri, che distavano tra loro 80 piedi

Opere di fortificazione intorno ad Alesia

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-10-17 22:32:35 - flow version _RPTC_G1.1