Catilina attaccato da Cicerone in senato lascia Roma - Cicerone versione latino tradotta

Catilina attaccato da Cicerone in senato lascia Roma versione latino Cicerone libro velim

Cicero, cum Catilinae coniurationem patefacere vellet, senatum in templum Iovis Statoris convocavit.

Cicerone, volendo smascherare una congiura di Catilina, convocò il Senato nel tempo di Giove Statono.

Tutti i senatori entrarono là e subito arrivò lo stesso Catilina. Ma nessuno dei senatori lo salutò e tutti lasciarono quella parte di sedili, da cui era entrato, nuda e vuota. Dunque, mentre Cicerone teneva un discorso contro di lui, Catilina sedeva solo.

Dopo questa orazione se ne andò davvero da Roma e portò con se il suo legato in Etruria presso Manlio. Dopo alcuni giorni quindi Cicerone tenne un altro discorso nel foro, con cui mostrò al popolo romano che Catilina non era partito in esilio ma aveva indetto una guerra contro la patria.

Tutti quindi erano desiderosi di contrastare Catilina con una guerra e fecero grandissime lodi a Cicerone per la patria salvata

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-23 23:54:43 - flow version _RPTC_G1.1