Catone è troppo severo

Nostri autem illi auctores, moderati homines et temperati aiunt apud sapientem valere aliquando gratiam: illi putant viri boni esse misereri, distincta genera esse delictorum et disparis poenas, esse apud hominem constantem veniae locum.

D'altra parte quei nostri fautori, uomini moderati e temperati affermano che talvolta la grazia ha influenza sul saggio: costoro ritengono che è proprio di un uomo onesto provar compassione, che vi sono diverse tipologie di delitti, e pene disparate, che in un uomo costante c'è l'opportunità di perdono.

Pensano che lo stesso sapiente presuppone spesso qualcosa che non sa, che talvolta si arrabbi, che egli stesso si commuove e si placa, che talvolta si discosta da un parere;

asseriscono che tutte le virtù sono equilibrate da una certa moderazione. se, Catone, un qualche caso fortunato ti avesse condotto a questi maestri, tu in verità non saresti stato migliore né più forte né più temperato né più giusto, ma un po' più propenso alla sensibilità.

e che tu stesso, per quel che io posso congetturare, ora da un lato sei spinto da un certo impeto dell'animo dall'altro sei trascinato dalla forza della natura e dell'indole naturale ed ormai mentre sei infervorato dai recenti studi dei precettori la pratica ti piegherà, il giorno ti calmerà, l'età ti mitigherà. (by Maria D.)

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:01:57 - flow version _RPTC_G1.1