Cicerone designato governatore della Cilicia scrive al suo predecessore - Cicerone versione latino

Cicerone, designato governatore della Cilicia, scrive al suo predecessore versione latino versione Cicerone

Cum et contra voluntatem meam et praetor opinionem accidisset, ut mihi cum imperio in provinciam proficisci necesse esset, in multis et variis molestiis cogitationibusque meis haec una consolatio occurrebat, quod neque tibi amicior, quam ego sum, quisquam posset succedere neque ego ab ullo provinciam accipere;

Essendo accaduto contro la mia volontà e l'aspettativa (del pretore ? ) [ sembra che ci sia un errore : se no non si spiega "praetor" ]*** che fosse inevitabile che io partissi per la provincia investito del sommo potere, tra i molti miei disagi e riflessioni mi si presentava quest'unica consolazione, che nessuno potesse succedermi come più amico di te, di quanto io sia, e che io non potessi ricevere l'incarico da nessuno;

e se tu hai la stessa speranza a proposito del mio sentimento verso di te, certo essa non ti deluderà mai.

Ti chiedo e perfino ti imploro, in nome della nostra grandissima familiarità e della tua straordinaria benevolenza, di intravedere i miei interessi e di provvedervi, con qualsiasi mezzo tu possa - e potrai certamente con numerosissimi-.

***nota del nostro tutor che ha tradotto la versione

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-23 23:54:43 - flow version _RPTC_G1.1