Cicerone Pro Archia 11 (Traduzione letterale)

Census nostros requiris scilicet.

Richiedi le nostre registrazioni naturalmente.

È infatti oscuro ai precedenti censori che questo fu nell'esercito con l'illustrissimo generale Lucio Lucullo; con i superiori, con lo stesso da questore fu in Asia; prima di Giulio e Crasso nessuna parte del popolo fu censita. Ma – dal momento che il censimento non conferma il diritto di cittadinanza, e indica solamente che questo che è censito già allora si è comportato come a cittadino conviene – in quei tempi chi tu accusi di non essersi trovato, neppure a giudizio suo, nel diritto dei cittadini romani, fece spesso sia testamento secondo le nostre leggi sia entrò in possesso di eredità di cittadini romani, e fu segnalato dal proconsole Lucio Lucullo presso l'erario tra i benemeriti.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:10:10 - flow version _RPTC_G1.1