Cicerone Pro Archia 7 (Traduzione letterale)

Data est civitas Silvani lege et Carbonis: "Si qui foederatis civitatibus ascripti fuissent; si tum, cum lex ferebatur, in Italia domicilium habuissent; et si sexaginta diebus apud praetorem essent professi." Cum hic domicilium Romae multos iam annos haberet, professus est apud praetorem Q. Metellum familiarissimum suum.

La cittadinanza è data secondo la legge di Silvano e Carbone: "Se qualcuno fu stato registrato nelle città alleate; se dunque, come la legge era presentata, in Italia avevano avuto domicilio; e se si fece registrare presso un pretore entro sessanta giorni". Questo avendo avuto un domicilio a Roma già per molti anni, si registrò presso il pretore Quinto Metello, suo grande amico.

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-01-13 14:39:09 - flow version _RPTC_G1.2