La più antica forma di sepoltura

Mihi quidem antiquissimum sepulturae genus illud fuisse videtur quo apud Xenophontem Cyrus utitur: redditur enim terrae corpus, et ita locatum ac situm quasi operimento matris obducitur.

A me sembra che la ancora antica specie di sepoltura sia stata tanto stata quella di cui si serve Ciro in Senofonte;

infatti il corpo viene restituito alla terra e dunque collocato e deposto da essere quasi ricoperto tutt'intorno da sua madre. C'e stato tramandato che nella stessa maniera fu seppellito il nostro re Numa in quel sepolcro che non e lontano dall'altare del dio Fonte, e sappiamo che la famiglia Cornelia si servì di tal genere di sepoltura fino all'epoca di cui abbiamo ancora il ricordo. Siila, da vincitore, ordinò che fossero dispersi i resti di Mario seppelliti presso l'Aniene, spinto da un odio ancora più crudele del normale se fosse stato tanto saggio quanto fu furioso.

Nonso bene se temendo che lo stesso potesse accadere al suo corpo, per primo fra i patrizi della famiglia Cornelia egli volle essere cremato. Dice infatti Ennio dell'Africano: "Qui egli è sepolto", ed è giusto, poiché si dicono sepolti quelli che sono stati inumati. Eppure non è ancora un sepolcro, se prima non sono celebrate le esequie e sacrificato un maiale.

E quello che ora comunemente si dice per tutti i sepolti, che sono detti inumati, questo allora si riferiva in modo specifico a quelli che erano stati ricoperti con la terra gettatavi sopra, ed il diritto pontificale conferma questa usanza. Prima infatti che venga buttata la terra sull'osso, il luogo ove il corpo è stato cremato non ha alcun significato religioso; ma buttatavi sopra la terra, allora dalla terra prende il nome di tumulo il luogo dove è inumato, e soltanto allora diventa soggetto di molti diritti religiosi.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:09:53 - flow version _RPTC_G1.1