Modi vessatori di Verre - IL NUOVO LATINA LECTIO Versione di Cicerone

Modi vessatori di Verre
versione latino Cicerone
Libro il nuovo latina lectio A numero 33 pagina 107

Cum signum Dianae, quod erat apud Segestanos summa religione, Verres praetor vidisset, quasi illa face, quam statua manu dextra praeferebat, percussus esset, flagrare amentia atque cupiditate eam possidendi coepit.

Quando il pretore Verre vide la statua di Diana, che era presso i Segestani di grandissima venerazione come se fosse stato colpito da quella torcia che la statua teneva nella mano destra, iniziò a bruciare di follia e smania di possederla.

Ordina ai magistrati della città di tirarla giù dal piedistallo e di dargliela; fece capire che nulla gli era più gradito. Quelli però dicevano che la cosa era per loro empia e che erano frenati da un profondo scrupolo religioso e dal grandissimo timore delle leggi e dei giudizi. Siccome Verre ogni giorno incalzava, in modo per nulla più pacato anzi addirittura con più insistenza, la situazione fu discussa nel senato dei Segestani.

Dunque in quella circostanza gli fu detto di no e si protestò da parte di tutti violentemente. Successivamente Verre nell'ordinare di consegnare il frumento imponeva ai Segestani qualunque cosa fosse di massimo peso, alquanto al di sopra delle loro possibilità.

Inoltre convocava i loro magistrati; chiamava presso di sè tutti i cittadini più autorevoli e nobili annunciava con fare minaccioso singolarmente a ciascuno che egli sarebbe stato di grave danno, a tutti minacciava che avrebbe abbattuto quella città dalle fondamenta. Perciò un giorno, piegati da molte prepotenze e più grande paura, i Segestani decisero che si dovesse obbedire il più velocemente possibile all'ordine del pretore.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-09-14 21:31:21 - flow version _RPTC_G1.1