Resistere Resistere Resistere! - Cicerone Sermo et Humanitas

Rem publicam fundĭtus amisimus, adeo ut C. Cato, adulescens nullīus consilii sed tamen civis Romanus, vix vivus effugĕrit, quod, cum Gabinium de ambitu vellet postulare neque praetores adiri possent, in contionem ascendit et Pompeium privatum dictatorem appellavit.

Abbiamo perduto del tutto la repubblica, al punto che C.

Catone, giovane di nessun senno ma comunque cittadino romano, a stento è uscito vivo, perché, poiché accusare di brogli elettorali Gabinio e non si potevano adire i pretori, si presentò in assemblea e chiamò Pompeo dittatore privato. Poco mancò che fosse ucciso. Da questo puoi vedere quale sia lo stato della repubblica. Tuttavia non sembra che mancheranno uomini alla nostra causa.

Tutti in modo mirabile promettono sia se stessi, sia i propri figli, amici, clienti, liberti, schiavi, infine il loro denaro. Il nostro antico manipolo di persone perbene arde di zelo e amore per noi. Se in precedenza alcuni furono più avversi o più deboli, ora, per odio nei confronti di questi re, si uniscono ai buoni.

I tribuni della plebe designati sono nostri amici. I consoli si mostrano molto bene. Abbiamo come pretori dei cittadini molto amici e molto zelanti, Domizio, Nigidio, Memmio, Lentulo. Perciò fa' in modo di avere l'animo forte e buona speranza. Comunque, ti informerò frequentemente delle singole cose che si fanno giornalmente.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-23 23:59:03 - flow version _RPTC_G1.1