Ritorno ai libri dopo la delusione politica (Latina Lectio) VERSIONE Cicerone

Ritorno ai libri dopo la delusione politica
versione latino Cicerone libro Latina Lectio

Ex iis litteris, quas Atticus a te missas mihi legit, quid ageres et ubi esses cognovi;

Da quelle lettere che, mandate da te, Attico mi ha letto, ho appreso cosa facevi e dove ti trovavi;

quando, poi, ti avremmo visto, non potei certo supporlo dalle stesse lettere. Tuttavia nutro la speranza che sia vicino il tuo arrivo: voglia il cielo che esso mi sia di conforto! Sebbene siamo oppressi da tanti e tanto grandi fatti, tu puoi forse favorirmi, opuure io in qualche cosa te.

Sappi, infatti, che, da quando sono arrivato a Roma, fatto pace con i vecchi amici, cioè con i nostri libri; per quanto avessi tralasciato il loro uso non per questa ragione, perché ero infuriato con loro, ma perché un poco me ne vergognavo.

Infatti, mi parevai, poiché mi ero coinvolto in faccende moto agitate per compagni molto sleali, di non obbedire abbastanza agli insegnamenti di quelli. Mi perdonano, (e) richiamano all’antica dimestichezza, e dicono che fosti più assennato di me, perché restasti con essa.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-23 23:54:26 - flow version _RPTC_G1.1