Trattato con gli Etoli

Trattato con gli Etoli
Versione latino Cicerone

"Imperium maiestatemque populi Romani gens Aetolorum conservato sine dolo malo....

Traduzione

"Il popolo degli Etoli rispetterà lealmente il dominio e l'autorità del popolo romano. Non permetterà che nessun esercito, che sia condotto contro i loro alleati e amici, attraversi i suoi territori, e non lo agevolerà con nessun mezzo.

Consideri nemici gli stessi, che considera nemici il popolo romano, e porti contro di loro le armi, e allo stesso modo farà loro guerra. Restituisca ai Romani e agli alleati i disertori, i profughi e i prigionieri.

Quelli che si faranno vedere nello spazio di cento giorni siano lealmente restituiti; ciascuno di coloro che non si faranno vedere, allorchè sia stato trovato per la prima volta, sia restituito. Consegnerà ai Romani quaranta ostaggi a discrezione del console, non più giovani di dodici anni né più anziani di quaranta.

Non sarà ostaggio un pretore, un comandante di cavalleria, un segretario pubblico, né alcuno, che sia stato in precedenza ostaggio presso i Romani. Cefalonia sarà al di fuori delle leggi della pace. "A queste condizioni fu stipulato l'accordo con gli Etoli.

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-01-13 14:38:56 - flow version _RPTC_G1.2