Agesilao e i messeni

Agesilaus, Lacedaemoniorum rex, cum in Messeniam ... desperarent ac pro libertate pugnarent, fortius idcirco dimicaturos esse. (da Cornelio Nepote)

Testo latino completo

Agesilao, re degli Spartani, conducendo l'esercito in Messenia, affinché con la potenza degli Spartani respingessero i Messeni, che venivano via dall'ordine di Sparta, mandarono avanti i cavalieri per esplorare i luoghi ed esaminare le intenzioni degli abitanti.

Andati ad Agesilao annunciarono che non solo gli uomini avrebbero preso le armi per la guerra ma anche donne, vecchi e servi, ai quali, se avessero combattuto valorosamente, avevano promesso la libertà.

Allora Agesilao, conosciute le intenzioni dei Messeni, affinché non conducesse i suoi soldati in pericolo, si ritirò dalla regione. Sa infatti che i Messene, perdendo ogni speranza per la vita e combattendo per la libertà, combatteranno per ciò con maggior forza.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-22 23:50:13